Stelle e Ambiente

Notizie

CONCLUSO L’8° CORSO DI ETNOBOTANICA ETNEA

Con la lezione pratica sulle erbe selvatiche, tenutasi venerdì 24 febbraio nella sede del CAI sezione dell’Etna (con la piacevole sorpresa finale di una degustazione di piatti a base di verdure selvatiche commestibili preparati dalla dott.ssa Giovanna Marletta) e il riconoscimento e raccolta di verdure selvatiche mangerecce in campagna, svoltasi domenica 26 febbraio nell’Agriturismo “La Rocca della Rosa” di Zafferana Etnea, si è concluso l’8° Corso di Etnobotanica Etnea, ideato e diretto dal vicepresidente prof. Salvatore Arcidiacono con la fattiva collaborazione della socia consigliera dott.ssa Giovanna Marletta e il coordinamento del presidente prof. Giuseppe Sperlinga.
Dopo l’attività in campagna alla ricerca di “Cannatedda” (Strigoli), “Cosci ‘i vecchia” (Costoline), “Finocchiu rizzu” (Finocchietto selvatico), “Caliceddi” (secondo qualcuno si chiamerebbero “Cavolicelli” queste erbe spontanee della famiglia delle Crucifere, erbe che sono presenti nei terreni vulcanici) è seguito il pranzo sociale nella sala ristorante dell’agriturismo “La Rocca della Rosa” gestito dall’ottimo amico Aldo Matarazzo. Eccellente il menù: primi piatti a base di pane casereccio con “Urrania” (Borragine) e di “Sinapi” (Senape selvatica) saltati in padella, “Sechili” (Biete) con pomodoro, insalata di “Cardedda” (Grespigno) con spicchi di Cedro; secondo a base di ottima e gustosa salsiccia e costolette di maiale di una rinomata macelleria di Santa Venerina con contorno di patate al forno innaffiati da Sirah; straordinari cannoli di ricotta preparati dall’amico Aldo Matarazzo in persona; caffè e amaro per concludere. Le verdure selvatiche gustate a tavola provenivano tutte dalla campagna dell’ottimo amico dott. Vito Caruso di Motta S. Anastasia.
Subito dopo, i due docenti del corso, prof. Arcidiacono e dott.ssa Marletta, hanno sottoposto i 27 corsisti a un esame di riconoscimento pratico delle verdure raccolte in mattinata. Tutti hanno brillantemente superato la prova e a loro il presidente prof. Sperlinga ha consegnato l’attestato di partecipazione, in dvd con le singole lezioni del corso e la copia del libro “Le verdure selvatiche del territorio etneo” del prof. Arcidiacono. I corsisti hanno ricambiato affettuosamente con il dono ai due docenti e al coordinatore di tre originalissimi quadri rigorosamente in tema con il corso.

 

2-locandina-quinta-sesta-lezione-8corso-etnobotanica-etnea 16923867_10210691930567967_1264471383_n 16996595_10210691937288135_1381524269_n 16996600_10210691915607593_426431779_n 16996610_10210691957648644_1114003846_n 16996613_10210691926047854_1298424590_n 16996628_10210691917487640_117710698_n 16996633_10210691934048054_1160670403_n 16996645_10210691920367712_947548167_n 16996710_10210691922087755_285307586_n 16996731_10210691923167782_1506408246_n 16996934_10210691915007578_621178542_n 16996936_10210691956488615_314617462_n 16997188_10210691932608018_1609793806_n 16997267_10210691938648169_1650673462_n 16997327_10210691947448389_130065373_n 16997439_10210691924647819_1082664809_n 17012506_10210691932048004_700988167_n 17028821_10210691941808248_1534017250_n sesta-lezione-8corso-etnobotanica-rocca-della-rosa-26febbraio2017-117

Commenti

commenti