Stelle e Ambiente

Notizie

LE DUE GROTTE DELLE COLOMBE (BELPASSO) MINACCIATE DI DISTRUZIONE

Il quotidiano La Sicilia di oggi, domenica 12 aprile 2020, pubblica un articolo di denuncia, a firma dell’ottimo amico e collega giornalista Carmelo Di Mauro, sulla minaccia di distruzione cui sono esposte le due grotte delle Colombe, in territorio di Belpasso, ma più vicine a San Pietro Clarenza e Camporotondo Etneo.
Il pericolo che incombe sulle due grotte delle Colombe potrebbe essere la storia di una distruzione annunciata, che speriamo di riuscire a fermare dopo l’emergenza sanitaria che ha paralizzato il Paese. Il primo segnale di pericolo lo percepimmo circa un anno fa. Ero in compagnia del vicepresidente di Stelle e Ambiente, prof. Salvatore Arcidiacono, in perlustrazione tra le sciare del 1669 tra Camporotondo Etneo e San Pietro Clarenza, ma che ricadono in territorio di Belpasso. A un certo momento, arrivammo su un costone roccioso che sovrasta, a sud, una cava di estrazione del basalto e, a nord, l’ingresso delle due grotte delle Colombe. Lì per lì non demmo importanza al fatto che la cava potesse costituire una minaccia per le due cavità, rimanemmo piuttosto impressionati dalla immensa distesa di materiali di risulta e rifiuti di vario tipo ammassati sullo spiazzo prospiciente gli ingressi. Purtroppo, nei mesi successivi, a causa di un infortunio al ginocchio che mi avrebbe bloccato per oltre sei mesi, non fu possibile occuparmi del grave problema di inquinamento ambientale.
Sono tornato a interessarmene alla fine di gennaio scorso, in seguito all’allarme lanciato dall’amico speleologo Agatino Reitano, che mi segnalava la minaccia di distruzione delle due grotte delle Colombe a causa dell’attività estrattiva della vicina cava. Ci siamo subito attivati e, dopo un accurato sopralluogo, cui hanno partecipato gli speleologi Rosario Catania, Cinzia Lo Certo e Fabio Messina, ci siamo resi conto che entrambe le cavità sono come strette da una morsa, perché da una parte rischiano di essere distrutte dai micidiali colpi degli escavatori, dall’altra di essere seppellite sotto montagne di spazzatura, pneumatici, elettrodomestici rotti e detriti di provenienza edilizia.
Con la collaborazione dell’amico geologo ed esperto in cave e miniere, dott. Francesco Cavallaro, siamo riusciti a individuare su foto satellitari i confini di coltivazione della cava e a localizzare gli ingressi delle due grotte, arrivando alla conclusione che occorreva senza indugio segnalare il problema al Corpo Forestale, alla Soprintendenza e al Distretto minerario di Catania per gli opportuni accertamenti finalizzati alla tutela di quelle che possiamo considerare tra le più interessanti gallerie di scorrimento lavico presenti nelle sciare della devastante eruzione del 1669, della quale lo scorso anno è stato celebrato il 350° anniversario.
Il concreto pericolo cui sono esposte le due grotte delle Colombe, il continuo oltraggio subìto dalla vicina grotta della Dinamite per l’uso improprio che ne è stato fatto quale discarica abusiva di corrispondenza inevasa, elettrodomestici, mobili vecchi rotti (di recente, è stata ripulita dagli speleologi del Gruppo Grotte del CAI di Catania) da quando è stata scoperta, nella metà degli anni Settanta del secolo scorso e il rischio di sparire sotto i colpi delle ruspe cui sono esposte tutte le cavità vulcaniche ubicate a bassa quota, ebbene tutto ciò offre uno spunto di riflessione su ciò che riguarda le grotte vulcaniche etnee e le sciare. Da una trentina d’anni mi batto per la tutela di questo immenso patrimonio naturalistico e, con il dott. Cavallaro, da una ventina d’anni, proponiamo l’istituzione del Parco Vulcanospeleologico Metropolitano avente la finalità della tutela, valorizzazione e fruizione scientifico-naturalistica sia delle cavità naturali e artificiali, sia delle cave dismesse e delle lave incolte presenti nell’area metropolitana di Catania. Ancora una volta vogliamo ribadire con forza che le grotte vulcaniche e le lave incolte dell’eruzione del 1669 costituiscono un patrimonio culturale e scientifico unico in tutta l’Europa continentale che appartiene all’intera collettività e che andrebbe adeguatamente protetto e, ove possibile, reso fruibile da tutti.
GIUSEPPE SPERLINGA

 

grotte-colombe-la-sicilia-12aprile2020 segnalazione1 segnalazione2 grotta-colombe-e-cava grotta-colombe-ubicazione grotta-delle-colombe-2006 grotta-delle-colombe-2018 dscn8360 dscn8361 grotta-delle-colombe-e-della-dinamite-discariche-20gennaio2020-23 la-cava-che-minaccia-di-distruzione-le-due-grotte-delle-colombe la-discarica-abusiva-davanti-allingresso-della-grotta-delle-colombe grotta-delle-colombe-e-della-dinamite-discariche-20gennaio2020-14 grotta-delle-colombe-e-della-dinamite-discariche-20gennaio2020-16 grotta-delle-colombe-e-della-dinamite-discariche-20gennaio2020-17 grotta-delle-colombe-e-della-dinamite-discariche-20gennaio2020-21 grotta-delle-colombe-e-della-dinamite-discariche-20gennaio2020-22 grotta-delle-colombe-e-della-dinamite-discariche-20gennaio2020-25

Commenti

commenti