Stelle e Ambiente

Notizie

VENT’ANNI FA CI LASCIAVA IL PROF. MARCELLO LA GRECA

A vent’anni dalla scomparsa del prof. Marcello La Greca, così lo ricorda il prof. Giuseppe Sperlinga, presidente dell’associazione “Stelle e Ambiente”, sodalizio di Cultura scientifica dedicato alla memoria dell’insigne scienziato.

^*^*^*^*^*^*

10 FEBBRAIO 2001-10 FEBBRAIO 2021

20° ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA DEL PROF. MARCELLO LA GRECA

 

Marcello La Greca fu professore ordinario di Zoologia nell’Università di Catania e insigne zoologo di fama internazionale, professore emerito dell’Università di Catania, accademico dei Lincei, presidente dell’Accademia Gioenia di Scienze Naturali, fondatore e primo direttore del Dipartimento di Biologia Animale e artefice della rifondazione dell’annesso Museo di Zoologia (oggi in avanzata radicale ristrutturazione e presto sarà aperto al pubblico), antesignano della Biogeografia e della Biospeleologia in Sicilia.
Fondamentale fu il suo contributo di studioso ed esperto di Politica ambientale sia per l’istituzione del Parco dell’Etna, sia per l’istituzione delle prime Riserve naturali integrali speleologiche in Sicilia da parte della Regione Siciliana, quattro delle quali (RNI “Grotta Palombara” di Melilli, RNI “Grotta Monello” di Siracusa ed RNI “Complesso speleologico Villasmundo-Alfio” di Melilli, RNI “Complesso speleologico Micio Conti-Immacolatelle” di San Gregorio di Catania) sono tuttora gestite dall’Università di Catania tramite il Centro di ricerca Cutgana.
Il prof. La Greca credeva fermamente nell’importante ruolo educativo svolto dalle strutture culturali stabili e nutrì una profonda avversione per la politica dell’effimero. Per oltre trent’anni, si adoperò assiduamente per far istituire a Catania un Museo civico di Storia Naturale, cui avrebbe donato la sua preziosa collezione di Ortotteri, che alla sua morte spiccò il volo per il prestigioso Museo di Storia Naturale di Milano. Purtroppo, dopo anni e anni di incontri, riunioni, anticamere per essere ricevuto da sindaci e assessori comunali senza distinzione di colore politico, i suoi sforzi, furono vanificati dall’incultura profondamente radicata negli amministratori comunali incontrati. Tutt’oggi, infatti, la città di Catania è priva di una struttura museale scientifica come quella proposta dal prof. La Greca.
Collaborò attivamente col compianto indimenticabile Bruno Ragonese di Noto (SR), nel 1973, alla fondazione dell’attivissima associazione naturalistica di ricerca e conservazione “Ente Fauna Siciliana” (EFS), di cui fu pure presidente dopo la scomparsa dell’indimenticabile amico Bruno. A Marcello La Greca, l’EFS ha intitolato il premio internazionale indetto con periodicità annuale.
Sempre alla memoria del prof. La Greca è intitolata l’associazione “Stelle e Ambiente” per la ricerca e la divulgazione scientifica e ambientale fondata due anni dopo la sua scomparsa, nel 2003.
Egli fu, soprattutto, un grande Maestro di Scienza e di Vita per numerosi allievi e studiosi che, dopo la sua scomparsa, hanno portato avanti la Sua Scuola, i Suoi insegnamenti, le Sue ricerche scientifiche.
Lo ricordiamo, a vent’anni dalla scomparsa, con grande affetto e riconoscenza.
Giuseppe Sperlinga

prof-marcello-la-greca-19832 senza-titolo-1 senza-titolo-4 la-greca-congresso-pisa la-greca-museo1

Commenti

commenti